12.10.2011

VIDEO "SKY OVER AL FARA'A REFUGEE CAMP (WINGS OF DESIRE)"

video

(per italiano scroll down)


I was invited in Palestina at the International Artist Workshop, organised by Al Mahatta Gallery of Ramallah, where I create my first video

“SKY OVER AL FARA'A REFUGEE CAMP
(WINGS OF DESIRE)”
2011


The video shows a group of girls running along narrow streets in the refugee camp, wearing white wings that they made from paper.
The video was inspired by the film “Himmel über Berlin” (literally translated as “Sky over Berlin” but was presented in English as “Wings of desire”), directed by Wim Wenders in the 1987, two years before the fall of the Berlin wall.

In Wim Wenders’ film one of the two angels who watch over the people of Berlin wants to become a man. The transformation happens and the first thing he feels is the blood and the pain because of the fall from the sky, after that he feels, tastes, smells, loves, looks.... like a man.

With the video, I wanted to give wings to the children in the refugee camp. Each child made their own wings, their own unique and personal wings. Wings to fly and dream with, to move and play with.....
Wings of desire which let fly over their refugee camp and beyond the reality of The Occupation.

THANKS TO:
Al Mahatta Gallery, girls of Al Fara'a Refugee Camp, School of Al Fara'a, Dirar Kalash (camera), Christina Twaites and all the lovely and interesting persons I met at the workshop.


Sono stata invitata in Palestina al workshop di artisti internazionali, organizzato dalla Galleria Al Mahatta di Ramallah, dove ho creato il mio primo video

“CIELO SOPRA AL FARA'A CAMPO PROFUGHI
(ALI DEL DESIDERIO)”
2011


Il video mostra un gruppo di bambine che corrono nelle strette strade del campo profughi e indossano delle bianche ali di carta che hanno costruito loro.
Il video è ispirato dal film “Himmel über Berlin” (tradotto letteralmente in “Cielo sopra Berlino”, ma presentato in inglese con “Ali del desiderio”) diretto da Wim Wenders nel 1987, due anni prima della caduta del muro di Berlino.

Nel film di Wim Wenders, uno degli angeli che osservano gli abitanti della città, vuole diventare un uomo. La trasformazione succede e la prima cosa che prova è il sangue e il dolore a causa della caduta dal cielo, dopo sente anche i sapori, gli odori, le emozioni, l’amore ... come un uomo.

Con questo video volevo dare ali ai bambini del campo profughi. Ogni bambino ha costruito le proprie ali, le sue uniche e personali ali. Ali per volare e per sognare, per muoversi e giocare...
Ali del desiderio che consentono di volare sopra il campo profughi, al di là della realtà dell’occupazione.

GRAZIE A:
Galleria Al Mahatta, bambine del campo profughi Al Fara'a, scuola di Al Fara'a, Dirar Kalash (camera), Christina Twaites e tutte le splendide persone conosciute durante il workshop.
AGLAIA'S WORK:

SOLDATI BAMBINI

SOLDATI BAMBINI
giornale cucito su stoffa, 60x160 cm, 2005

DETTAGLIO (SOLDATI BAMBINI)

DETTAGLIO (SOLDATI BAMBINI)